Sorbato di potassio * E202 è il sale di potassio dell’acido sorbico è usato con alcuni dei suoi sali. L’additivo è insolubile in acqua. Ma richiede l’aggiunta di una soluzione a base di un solvete per essere solubile.

A temperatura ambiente si presenta come un solido bianco e ha un odore simile a quello degli idrocarburi. Si tratta di un composto irritante.

Nell’industria alimentare è usato in qualità di additivo per la conservazione dei sistemi acquosi.

Il sorbato di potassio è un conservante naturale

La sua attività è simile a quella dell’acido sorbico. I prodotti che contengono questo additivo, sono:

  • il vino – le minestre – la maionese;

Sorbato di Potassio
  • nei grassi e negli oli vegetali (escluso l’olio d’oliva), lo yogurt – nei prodotti di pasticceria;

  • la macedonia di frutta – il pane di segale – i crostacei – i molluschi – nei prodotti caseari.

Stando a studi di ricerca scientifica, hanno dimostrato dagli esiti delle analisi di laboratorio che le proprietà di questo conservante alimentare: è rischioso per la nostra salute, se l’assunzione supera i limiti consentiti per dosi giornaliere.

Il sorbato di potassio può avere degli effetti collaterali a causa di ingestione per dosi elevate. Le normative europee stabiliscono il divieto assoluto, per l’uso di questo additivo alimentare.

La somministrazione è vietata non solo ad alcune persone. Ma anche a coloro che sono predisposti o corrono il rischio di contrarre delle reazioni allergiche.

Si consiglia di controllare l’etichetta del prodotto. Per avere la consapevolezza di limitare l’assunzione in modo tale da ridurre i rischi per la nostra salute.

Per tutti i prodotti è obbligatorio per legge riportare sull’etichetta il codice identificativo o il nome chimico del conservante.

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.