Gomma di Guar * E412 è formato da due polimeri con un rapporto di 2:1 di mannosio e di galattosio. Il seme è il frutto della pianta erbacea Cyamopsis tetragonolobus, che appartiene alla famiglia della leguminosa. La sua coltivazione è diffusa in paesi come l’India, il Texas e l’America centrale.

La gomma di guar è prodotto dalla macinazione dell’endosperma dei semi, per separare l’albume dall’embrione e dal tegumento di ogni seme di legumi o cereali.

In commercio, si trova in una polvere bianca per essere solubile in acqua. Si idrata rapidamente per formare una soluzione ad alta viscosità.

Le dosi impiegate per le preparazioni di prodotti, varia a seconda del tipo composto che si desidera ottenere. La sua concentrazione ha valori intorno a 0,5% per 1/2 litro di liquido.

Per una preparazione si usano 10 g di gomma di guar per 500 g di farina, aggiungere dell’acqua tiepida e il lievito.

  • l’addensante rappresenta un fluido in grado di incrementare la propria viscosità in base alle dosi usate nella ricetta.

La gomma di guar è un addensante naturale

La gomma di guar è usata come gelificante di prodotti. Gli alimenti che contengono questo addensante, sono:

  • le salse – i condimenti – i gelati – le bevande – i prodotti dietetici;

  • gli alimenti per animali – le conserve di carte.

Questo addensante è costantemente impiegato nelle ricette senza glutine. Si usa anche per sostituire la farina di frumento con altri prodotti, per dare una maggiore stabilità e compattezza ai prodotti da forno.

La gomma di guar non deve essere usato per combinazione con altri addensanti a base di alghe marine e l’agar agar. L’addensante può agire negativamente perché riduce il suo potere di addensante. Per tale motivo, non è in grado di favorire la stabilità del prodotto.

  • si ottiene una viscosità più alta con le soluzioni a una temperatura tra i 20°C e i 40°C.

Per una preparazione, è necessario mescolare gli ingredienti e l’addensante con molta parsimonia. Per evitare la formazione di grumi durante la miscelazione della polvere di guar. Diverso sarà la sua viscosità che potrebbe diminuire notevolmente.

  • la gomma di guar è composta di una “fibra dietetica” in grado di interferire con il metabolismo dei glucidi e lipidi.

Le controindicazioni della gomma di guar

Nell’industria farmaceutica è usato in qualità di addensante alimentare, per il settore tessile e per la lavorazione della carta. Si usa anche per la produzione di numerosi prodotti come le salse, i condimenti, i gelati, gli alimenti per animali, le carni conservate, le bevande e in prodotti dietetici.

Recenti studi di ricerca scientifica, hanno dimostrato gli effetti per l’assorbimento di glucidi nella dieta alimentare in pasti per diabetici. L’addensante riduce i livelli di colesterolo e lipoproteine a bassa densità LDL, rappresenta il colesterolo cattivo.

  • in caso di somministrazione per lunghi periodi crea disturbi intestinali. Spesso è usato per non favorire l’appetito negli obesi.

Le informazioni a disposizione, non sono abbastanza sufficienti a stabilire, se la sua assunzione è pericolosa in presenza di alcune patologie.

Si ritiene che potrebbe essere pericolosa in caso di ipertensione, il motivo è dovuto a una ritenzione di sodio, e le infezioni delle vie urinarie, per tanto è necessario assumere anche degli antibiotici.

L’uso eccessivo della gomma di guar può aumentare la produzione di urine. Infatti, è controindicato in caso di ritenzione idrica per problemi cardiaci o renali.

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.