Nitrito di potassio * E249 è il sale di potassio dell’acido nitrico. Si tratta di un additivo ricavato sinteticamente. A temperatura ambiente è un composto solido cristallino in polvere bianca e incolore. Il suo sapore è leggermente amarognolo e solubile in acqua.

I nitriti sono delle sostanze pericolose che a contatto con altri acidi presenti nello stomaco. Si trasforma in acido nitroso per legarsi con le ammine e dare origine alle nitrosammine. Sono sostanze cancerogeni e molto pericolose per gli animali.

Nell’industria è usato in qualità di conservante per alimenti. L’obiettivo è preservare il colore rosso della carne.

Battero

È usato anche per esaltare gli aromi, per migliorare lo sviluppo di microrganismi che ne determinano la stagionatura dei salumi.

L’azione è svolta in qualità di antimicrobico e antisettico, con l’interazione di Clostridium botulinum del botulino: è un batterio che causa il botulismo è la più grave forma di infezione alimentare.

  • l’intossicazione alimentare è causata dalle tossine prodotte dal bacillo di botulino. Il batterio si sviluppa nelle carni, nei conservati con altri alimenti e in scatola avariate.

Il nitrito di potassio è usato per la conservazione dei prodotti. Gli alimenti che contengono questo additivo, sono:

  • gli insaccati – i prosciutti – i wurstel – i pesci in scatola;

  • le carni in scatola – altri prodotti a base di carne;

  • i prodotti caseari per la produzione di formaggi.

Il nitrito di potassio è un rischio per la salute

Il nitrito di potassio è in grado di causare degli effetti collaterali che impediscono il normale funzionamento del trasporto di sangue. Mentre Il basso apporto di ossigeno può provocare sintomi come il mal di testa, le vertigini e il soffocamento.

Questa sostanza può manifestare altri sintomi come l’iperattività, l’asma, l’insonnia, la nausea e una diminuzione improvvisa della pressione del flusso di sangue.

La raccolta di informazioni per le abitudini alimentari dei consumatori. Si tratta di individuare i valori di consumo eccessivo di insaccati. Questo è in base alle quantità già elevate di conservanti presenti in ogni alimento, dopo un pasto.

  • l’insorgenza di patologie allo stomaco, si sviluppa in un ambiente acido che è in grado di favorire la formazione di nitrosammine.

Gli esperti dell’EFSA – European Food Safety Authority hanno stabilito che la formazione di sostanze nell’organismo, è a seguito di un’assunzione di nitriti come additivi alimentari. In caso di somministrazione a livelli normali, possono favorire all’esposizione complessiva di nitrosammine, in cui non desta particolari preoccupazioni per la salute. 

Anche i nitriti presenti nei prodotti a base di carne e altre fonti. Ad esempio, a causa di una contaminazione ambientale, può contribuire alla formazione di nitrosammine.

Recenti studi effettuati in laboratorio, hanno dimostrato che in alcuni pazienti, dove la concentrazione dei valori di sostanze è così alto, rappresenta un rischio per la formazione di malattie, come il cancro allo stomaco.

Si consiglia di controllare l’etichetta del prodotto. Per avere la consapevolezza di limitare l’assunzione in modo tale da ridurre i rischi per la nostra salute.

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.