Monogliceridi e Digliceridi * E471 fanno parte di una famiglia di molecole che si ricavano da una catena di acido grasso.

La molecola è composta di glicerolo o di glicerina: è un componente di lipidi (oli e grassi). Uno o due molecole sono addizionate per esterificazione di acidi grassi.

Gli acidi grassi sono composti da carbonio, idrogeno e ossigeno. Il legame chimico tra gli atomi di carbonio determina se questo grasso è saturo insaturo.

Per semplificare possiamo dire che tanti più grassi insaturi ci sono in un prodotto rispetto ai grassi saturi, tanto più fluido sarà un lipide.

Monogliceridi e Digliceridi E471

I monogliceridi e digliceridi sono composti di acidi grassi

I monogliceridi e i digliceridi si usano come gelificante per i prodotti. Gli alimenti che contengono questo addensante, sono:

  • la margarina – il burro – il latte – la panna – il burro anidro – il tuorlo d’uovo;

  • l’olio di cocco – l’olio palmisti – l’olio di palma – l’olio di noce – l’olio di pistacchio e così via.

Per dare origine a questo processo di sintesi. Si aggiunge una quantità di polialcol e acidi poli carbossilici. Per tanto, si hanno due acidi grassi con il nome di monogliceridi e digliceridi.

  • le molecole sono prodotte sinteticamente con la funzione di emulsionanti. Non sono solubili in acqua fredda.

    Per reagire hanno bisogno di una temperatura superiore che oscilla tra i 50°C60°C.

In commercio, i monogliceridi e digliceridi si trovano in polvere granulare bianca o gelatinose. Nell’industria è usato in qualità di emulsionante e stabilizzante, per prodotti alimentari come le masse montate e i prodotti da forno.

  • anche quei prodotti alimentari che contengono delle sostanze che non si miscelano tra loro. L’obiettivo è prolungarne la morbidezza tale da impedire che il prodotto si raffermi e aumenti il volume.

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.