Acido benzoico * E210 è un conservante naturale che si trova in forma libera o combinata. L’additivo è presente con il nome di benzoino. Si tratta di una resina che è prodotta nel balsamo del Perù e del Tolù e di altri vegetali.

L’acido benzoico è un composto al quale si estrae lo Styrax Benzoin, che ha proprietà antibatteriche. Da questa lavorazione si ricavano dei prodotti naturali. Si forma anche nelle mele dopo l’infezione con un fungo Nectria galligena.

  • se trattato chimicamente con alcune sostanze, come il toluene per essere ossidato. Si ottiene l’acido benzoico in presenza di un agente ossidante.

    Non è altro che un derivato del benzene. Un composto a base di idrocarburo aromatico che è concentrato in piccole quantità di alcuni frutti.

I rischi maggiori sono l’esalazione dei suoi vapori, che causano forti irritazioni alle mucose del naso e della gola. L’acido è facilmente volatile per la produzione di vapore di acqua.

Acido Benzoico
  • si discioglie con facilità in acqua bollente, mentre è poco solubile in acqua fredda. L’additivo è leggermente solubile a contatto con una soluzione a base di etanolo. Ma è molto solubile con l’impiego di benzene e di acetone. Se si aggiunge anche l’alcool, il cloroformio e l’etere.

I suoi sali sono i derivati dell’acido benzoico che interagiscono a contatto con altri sali. A volte, le sostanze possono essere adoperati anche nel campo della medicina.

  • benzoato di sodio * E211 – benzoato di potassio * E212 – benzoato di calcio * E213 – etile p-ossibenzoato * E214 – etile p-ossibenzoato sale sodico * E215 – propile p-ossibenzoato * E216 – propile p-ossibenzoato sale sodico * E217 – metile p-ossibenzoato * E218 può essere causa di irritazioni cutanee dovute ad allergia. – metile p-ossibenzoato sale sodico * E219.

Nell’industria alimentare è usato per la conservazione dei prodotti. I prodotti che contengono questo additivo, sono:

  • le bevande analcoliche e alcoliche – i funghi – la cannella – i chiodi di garofano;

  • le conserve ittiche – le confetture (è usato come aromatizzante) – i mirtilli – le prugne – lo yogurt;

  • la margherina – le conserve di pomodoro.

L’acido benzoico è un conservante alimentare naturale

L’acido benzoico è addizionato al caglio animale per la produzione di formaggi. Si tratta di una parte dello stomaco di capretti, agnelli o vitelli lattanti, sono lavorati per la preparazione in un liquido o in pasta, detti pellette.

In farmacologia, è usato per via interna contro le affezioni polmonari acute, per le bronchiti croniche e può agire come un disinfettante per le vie respiratorie.

Per le sue proprietà antisettiche è consigliato nella “pielonefrite: è una malattia infiammatoria acuta o cronica, che coinvolge i reni e le pelvi renale causa un infezione del tessuto.

Si consiglia di controllare l’etichetta del prodotto. Per avere la consapevolezza di limitare l’assunzione in modo tale da ridurre i rischi per la nostra salute.

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.