Senape (Sinapis nigra e Sinapis alba) è formata di due qualità di piante erbacee che appartengono alla famiglia delle Brassicacee o Crocifere, originaria dell’Asia e dell’Europa Mediterranea. La pianta non sempre è in grado di raggiungere i 2 m di altezza.

  • per le sue caratteristiche è coltivata nelle regioni a clima temperato.

I semi di senape hanno bisogno di un terreno fertile, argilloso e calcareo, può adattarsi molto bene a qualsiasi tipo di suolo e luogo soleggiato.

Senape Sinapis nigra

I fiori sbocciano in estate a forma di pannocchia per essere riuniti in infiorescenze. Sono formati da quattro petali gialli poco aromatici.

Il frutto racchiude i suoi semi arrotondati. Terminata la fase di macinazione, si aggiungono altri ingredienti per la produzione della famosa salsa di condimento.

La salsa ha un sapore molto deciso e pungente, per passare da un’intensità dolciastra e piccante. Si riesce a produrre una varietà di senape. Tra le più comuni spiccano per il nome e il tipo di colorazione dei semi.

  • senape scura (Brassica juncea) i semi di colore marrone e con tonalità di nero.

  • senape bianca (Brassica alba) i semi più grossi di colore bianco o giallo, per migliorare la conservazione degli alimenti.

  • senape nera (Brassica nigra) i semi di colore nero, hanno un sapore piccante.

In cucina, i semi crudi usati per preparare le insalate, la salsa di senape è arricchita per dare sapore alla carne e al pesce alla griglia.

La senape in polvere è prodotta con la macinazione dei semi. Si utilizza per la preparazione di creme, i salatini e le salse piccanti, le tartine di carne e la mostarda.

La senape è un antinfiammatorio

I principi attivi possono avere degli effetti benefici sulla salute, favorire la corretta digestione e la secrezione gastrica, attiva il metabolismo dei tessuti. Preparare un infuso a base di senape, può alleviare i sintomi di febbre e di raffreddore e stimolare la circolazione sanguigna.

Recenti studi di ricerca scientifica, hanno dimostrato che le foglie facilitano l’espulsione degli acidi biliari dal corpo. Gli acidi al suo interno contengono anche il colesterolo che aiuta a ridurre i livelli di colesterolo LDL nel sangue.

Oltre a proteggere l’apparato cardiovascolare, è in grado di ridurre i valori di glicemia nel sangue. Non solo, è considerato anche un ottimo antiossidante e lassativo.

I semi sono efficaci nei confronti della psoriasi, è una malattia infiammatoria cronica della pelle. Non è infettiva né contagiosa, ma è riconosciuta dai medici per il carattere cronico e recidivante della superficie cutanea.

L’olio essenziale è usato nei trattamenti per i capelli, li rende più morbidi e vellutati, ma è in grado di alleviare i dolori causati da reumatismi e nevralgie.

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.