Origano (Origanum vulgare) è una pianta erbacea che appartiene alla famiglia delle Lamiaceae, originario dell’Europa e dell’Asia Occidentale. L’origano cresce fino a raggiungere i 20 – 60 cm di altezza.

In Italia, è una specie di pianta comune molto diffusa in tutto il territorio. La fioritura è nei mesi tra giugno e settembre lungo le siepi, nelle radure dei boschi e in aree erbose fino ad altitudini di 1700 m.

Origano

Il suo rizoma è legnoso ramificato e strisciante orizzontalmente. I fusti distesi nella parte basale, appaiono eretti da una sezione quadrangolare posti nei quattro vertici. Ramificati nella parte superiore con fitti peli e a tratti rossastri all’apice dei fusti.

Le foglie di colore verde scuro, sono opposte e molto aromatiche con un picciolo breve e un margine intero.

  • la parte edule è composta di foglie che forniscono il migliore condimento per insaporire gli alimenti.

II fiori hanno una forma ovale, privi di ghiandole e sfumati di rosso. Sono composti da un insieme di corti peduncoli che riuniti in capolini terminali di colore rosa purpureo e raramente si trovano bianchi. I frutti sono poliacheni bruni.

Nel periodo della stagione più calda con l’arrivo dell’estate iniziano a germogliare. I primi fiori si raggruppano simili a pannocchie di un colore rosa intenso.

In cucina, la spezia è usata in qualità di aromatizzante per piatti a base di pesce, sfornato di patate, i formaggi, la pizza, la carne, il pomodoro, gli ortaggi sott’olio e sott’aceto, i liquori.

L’origano è terapeutico per la salute

L’origano è ricco di proprietà terapeutiche, l’assunzione può dare significativi benefici per alcune patologie. La quantità dei suoi principi attivi dipendono dal periodo di raccolta della spezia.

In medicina, è indicato per alleviare il raffreddore, l’influenza, i leggeri stati febbrili, il mal di stomaco, la digestione difficile, a causa di forti bronchiti, l’asma, l’artrite e i dolori muscolari.

  • il gargarismo è in grado di ridurre le infiammazioni del cavo orale e delle gengive, il raffreddore e la tosse.

L’origano conserva le sue proprietà antinfiammatorie, presenti in due fenoli come il timolo e il carvacrolo che rendono la spezia un antisettico naturale.

Le sue qualità sono per l’alto contenuto di vitamina C e di vitamina E, che hanno proprietà antiossidanti, perché rafforzano il sistema immunitario.

L’olio essenziale è estratto tramite distillazione, prevede la raccolta del vapore immagazzinate dalle foglie fresche di origano. La spezia è in grado di ridurre le infezioni al pari degli antibiotici.

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.