L’olio di girasole è un olio che si estrae dalla lavorazione dei semi essiccati di girasole Helianthus annuus. La pianta è di origine del Sud America che appartiene alla famiglia delle Asteraceae.

L’olio ha una consistenza liquida a temperatura ambiente. Per altro è di colore giallo ambrato e di un leggero odore grasso.

L’olio di girasole è un antiossidante e antinfiammatorio

L’olio di girasole è ricco di acidi grassi monoinsaturi circa il 32% di acido oleico. Dispone anche di una quantità maggiore pari al 52% di acido linoleico è un acido grasso polinsaturo. Sono considerati i precursori degli acidi grassi come l’omega 3 e l’omega 6.

L’olio di girasole non fa male se inserito nella ricetta. Anzi, ne conferisce una qualità migliore rispetto ad altri prodotti, che hanno grassi di origine animale o oli vegetali idrogenati, non sono specificati sull’etichetta.

Gli acidi grassi sono in grado di proteggere il cuore e possono migliorare la nostra salute. I principi attivi contenuti nei grassi, aiutano il cuore a ridurre gli effetti negativi del colesterolo cattivo e a contrastare i valori dei trigliceridi presenti nel sangue. L’olio di girasole è caratterizzato per la sua elevata percentuale di acidi grassi insaturi.

  • la vitamina E è nota anche con il nome di tocoferolo. Per questa sua caratteristica è considerato un eccellente antiossidante. La sua capacità è ben cinque volte superiore all’olio di oliva.

Semi di Girasole - Olio di Girasole
  • ha virtù lassative è fonte di un più alto apporto di fibre, aiutano in caso di problemi di stitichezza.

  • la vitamina B ha proprietà antinfiammatorie, in grado di contrastare l’azione dannosa dei radicali liberi, che sono i responsabili anche dell’invecchiamento cellulare. Il nostro organismo sarà protetto dalle infiammazioni e dai sintomi di artrite infiammatoria.

L’olio di girasole varia molto, perché è influenzato dalle condizioni ambientali in cui la pianta germoglia.

Si tratta di un prodotto che non è indicato per le fritture per le caratteristiche dei suoi grassi. Il motivo è spiegato dalle alte temperature è facilmente degradabile.

  •  l’olio a crudo è l’ideale per condire le insalate o i piatti freddi, per la preparazione di conserve vegetali.

Nell’industria alimentare è usato in qualità di emulsionante per le salse e la maionese, i dolci, per il condimento di insalate e sottolio e il composto di verdure.

  • l’olio di girasole rientra anche tra gli ingredienti maggiormente usati per la produzione di margarina e di oli semi vari.

In cosmetica, l’olio di girasole si comporta come un emolliente naturale, è usato per idratare la pelle in superficie e senza lasciare lo strato grasso. Il risultato è ottenere una pelle più giovane e allo stesso tempo più morbida e liscia al tatto.