Menta (Mentha Spicata) è noto anche con il nome di mentastro verde, appartiene alla famiglia delle Lamiaceae, originaria dell’Europa. Si tratta di una pianta erbacea perenne cresce fino a raggiungere i 40-50 cm di altezza. I Greci e gli Ebrei utilizzavano questa pianta per profumarsi, i Romani invece l’aggiungevano al vino.

  • è molto numerosa e si estende per circa 250 generi e quasi 7000 specie.

La menta è un fusto eretto, che è formato da un insieme di piccole foglie rotondeggianti con bordi seghettati. Nella fase di sviluppo, le sue caratteristiche variano a seconda della origine, per ricoprirsi di una leggera peluria biancastra.

I fiori sono di colore bianco e germogliano nel corso della stagione estiva. Per infiorescenze sono disposti a capolino o a spicastro, inseriti all’ascella delle foglie formano una corona in nodi, ravvicinati assomigliano a una spiga di fiori.

Menta

La menta è facile da coltivare con una semplice tecnica di innesto. La pianta può essere posizionata in una zona dell’orto o in un vaso sul terrazzo, per aggiungere un terreno fertile e umido. Le foglie non hanno bisogno di lunghi periodi di esposizione alla luce solare.

  • evitare in estate le ore più calde della giornata. In inverno, si consiglia di usare dei rivestimenti per ricoprire la pianta in modo tale da crescere sana e rigogliosa.

In cucina, è usata in qualità di pianta aromatica, per il suo aroma intenso e la sua piacevole sensazione di fresco.

Il suo aroma, è usato anche per preparare degli ottimi sciroppi, come i liquori, il , le caramelle, le bevande, i pasticcini, le torte e i gelati, le insalate, i panini e i piatti di carne.

In pasticceria, le foglie fresche di menta una volta sminuzzate si utilizzano per la preparazione di salse.

Tisana di Menta

La menta stimola il benessere della salute

Dal punto di vista nutrizionale è una fonte di numerosi antiossidanti. Il potassio è un alleato della salute cardiovascolare, il calcio, il fosforo e il magnesio sono essenziali per la salute di ossa e denti.

  • i rimedi curativi sono in grado di alleviare i disturbi gastro intestinali e migliorare il corretto funzionamento del fegato.

Limitare il consumo in caso di reflusso gastroesofageo. L’azione rilassante sulle pareti muscolari dell’esofago, potrebbero aggravare i sintomi del disturbo.

Per le proprietà comuni della pianta, è in grado di prevenire la flatulenza, l’alitosi, le forti bronchiti, l’indigestione, l’influenza, il raffreddore, la sinusite e la tosse.

  • il mentolo è una sostanza stimolante per lo stomaco e lenitivo nei confronti dei disturbi gastrointestinali.

Nei periodi estivi è una bevanda dissetante e rinfrescante, digestiva e stimolante per il nostro organismo.

Per godere dei suoi effetti stimolanti, andrà ingerita e inalata tramite il vapore o sotto forma di unguento. È prevista l’applicazione di una pomata composta di sostanze grasse e resinose, usate per assorbire i farmaci per via cutanea.

L’olio essenziale svolge un’azione tonificante in caso di un affaticamento psico-fisico, per problemi neurovegetativo, a causa di uno stress come l’ansia, l’insonnia e la depressione.

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.