Basilico (Ocimum Basilicum) è una pianta erbacea alta fino a 60 cm, che appartiene alla famiglia delle Lamiaceae, originaria dell’India e dell’Asia. La coltivazione della pianta di basilico è molto diffusa in Italia.

Le foglie di colore verde lucido, viola o porpora in alcune varietà. Crescono fino a raggiungere una lunghezza di 2 – 5 cm. Durante lo sviluppo le foglie rilasciano un buon profumo aromatico, che è quasi raro allo stato spontaneo.

I fiori piccoli bianchi di color porpora sono uniti in verticilli di sei fiori ciascuno. Formanti a loro volta da racemi apicali che compaiono nella stagione estiva.

I semi di colore marrone scuro a forma di goccia, crescono alla fine della primavera o all’inizio dell’estate in un terreno umido, per essere irradiati dai raggi di sole.

Il basilico non ha bisogno di essere esposto al sole, ma trovarsi al riparo nelle ore più calde della giornata.

Basilico con Bambino

Non c’è necessita di innaffiare. L’eccessiva quantità di acqua può impedire lo sviluppo delle piante, influire negativamente e più rapidamente fino a farle marcire. Con l’arrivo dell’inverno, le piante hanno bisogno di un luogo per stare al riparo dal freddo.

  • l’essicazione delle foglie è una perdita costante di una parte del suo aroma, per il quale si aggiunge una altra miscela a base di erbe.

Le erbe di Provenza, sono un misto aromatico del mediterraneo o varie miscele esistenti in commercio.

Nell’industria alimentare è usato per le sue proprietà di aromatizzante. Il basilico è impiegato con una varietà di prodotti come i pomodori, le zucchine, le insalate, le zucche, i fagioli, le salse e per i ripieni.

Il pesto alla genovese è una ricetta famosa in tutto il mondo. Il basilico è l’ingrediente principale impiegato in diversi piatti della cucina mediterranea. Per questo motivo è accostato al pomodoro e aglio.

Il basilico è un prodotto naturale e antinfiammatorio

L’olio essenziale ha nelle foglie dei principi attivi, assumere poche gocce dopo i pasti, per stimolare l’appetito e migliorare la digestione.

Olio essenziale di Basilico

L’olio è impiegato per alleviare il mal di testa dopo un periodo di tensione accumulata. La pianta è un medicinale che stimola la secrezione lattea in fase di allattamento.

Anche in caso di problemi alle vie respiratorie come l’asma, la pertosse, il raffreddore, la bronchite e così via.

 

Ha questa sua capacità di allontanare gli insetti, può alleviare il prurito causato dalle punture di zanzare. Con una goccia di olio è sufficiente massaggiare la zona interessata, serve a ridurre gli effetti causati dallo stress.

Per le sue spiccate proprietà di aromatizzante, è in grado di alleviare gli spasmi allo stomaco e gli attacchi di vomito. Si usa anche per calmare l’emicrania e gli stati d’ansia che sono causati da stress e per chi soffre di insonnia.

I suoi principi attivi dimostrano di avere delle proprietà antinfiammatorie e antisettico. Viene persino usato come tonico per contrastare i punti neri e brufoli.

Il magnesio e il beta carotene sono due elementi naturali in grado di apportare alcuni benefici alle arterie e ai vasi sanguigni. Per migliorare la salute del nostro apparato cardiocircolatorio.

Le foglie sono composte da una serie di fitonutrienti e antiossidanti che riducono l’attività dei radicali liberi, per la presenza di vitamine A, C ed E, la zeaxantina, la luteina e il beta carotene.

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.